Internet Banking: Il rapporto virtuale con il nostro denaro

In questi anni la rete, Internet, si è intrufolata nelle nostre vite, lo ha fatto velocemente, nel pubblico e nel privato. Internet ha modificato tempi e modi di comunicare, di socializzare, informare, leggere, studiare, viaggiare,  ascoltare musica, raccontare noi stessi.
Nuove dinamiche sociali che hanno determinato, velocemente, importanti cambiamenti. Sono improvvisamente sparite tutte le videoteche mentre edicole, agenzie viaggi, rivendite musicali, piccole librerie sono in, rapida e inevitabile, via di estinzione.

• • •

Mondo multimediale

Partiamo dai numeri. Nel febbraio 2014 gli utenti di WhatsApp scambiavano in un mese all’incirca 600 milioni di immagini. Lo stesso mese, due anni dopo, le immagini scambiate sono diventate 1.600 milioni, precisamente un miliardo al mese in più. Nello stesso arco temporale, due anni, i video messaggi sono passati da 100 milioni a 250 milioni (fonte Statista).

• • •

L’ “Internet pensiero”

Siamo a casa di amici, una serata come tante, il padrone di casa esce dalla stanza giusto un attimo e torna con una scacchiera con tanto di  pedine della dama ben posizionate, bianche e nere nel giusto ordine. Al nostro amico squilla il telefono. Torna rapidamente indietro per rispondere.

• • •

Internet e la pubblicita’

Internet e la pubblicità, francamente, non si sono mai amati. In quest’articolo cercheremo di ricostruire, passo dopo passo, i perché di questa mancata storia d’amore.
Premessa: Televisione e radio hanno, rispetto ad internet, enormi vantaggi nel presentare la propria offerta pubblicitaria.

• • •

Le auto che si guidano da sole: Driverless cars

Se l’obiettivo di questo blog, il principale, è analizzare l’impatto sociale che internet e le nuove tecnologie hanno nella nostra vita, non possiamo assolutamente esimerci dall’approfondire l’evoluzione delle automobili a guida autonoma, le cosiddette “driverless cars“, le auto che si guidano da sole (autonomous car, self-driving car, robotic car, …).

• • •

Il Doodle di Google

Il Doodle di Google è uno dei simboli di internet, visualizzato ogni giorno in rete da centinaia di milioni di persone,  è una vera e propria icona del nostro tempo, l’emblema di un modo diverso di comunicare, di fare informazione, di mettere in evidenza, di ricordare.
Ma perché il Doodle di Google ci piace così tanto?
Innanzitutto è semplice, si tratta di un’immagine, dalle dimensioni ben definite, mai eccessive, inserita sempre nello stesso contesto, stesso punto, stessa pagina bianca. Semplice e allo stesso tempo efficace.

• • •

Millennials, Silver surfers e lo shopping on-line

Questo articolo fa riferimento allo studio denominato “Mobile Millennials: Retail Myths and Realities” pubblicato recentissimamente, in data 1 aprile 2016, dalla comScore.
Riteniamo quanto proposto da comScore un ottimo punto di partenza per effettuare un “confronto generazionale“. Più precisamente comScore si pone l’obiettivo di comparare, nella ricerca in questione, l’interesse e l’acquisto  on-line,  al dettaglio, da parte di due diverse generazioni:

• • •

Caro Google ti vogliamo tanto bene

Volevamo scrivere questo articolo da molto tempo. Proprio così.
Perché se internet ha cambiato i nostri spazi, se i social hanno cambiato il nostro modo di comunicare, se gli smartphone hanno modificato quanto e dove  comunichiamo….Google ha cambiato il nostro modo di cercare e di scegliere e, indirettamente, di pensare.
Google suggerisce, stimola, ci osserva e propone di conseguenza.
È il nostro fratello maggiore o, per dirla in termini orwelliani, è il nostro “grande fratello“.

• • •

Il passaparola in rete, the word of mouth

“Il posto è piccolo la gente mormora“, “in un piccolo paese come questo tutti sanno tutto“, “le notizie qui in provincia corrono veloci come il vento“,…
Le dinamiche relazionali nei piccoli centri  sono, da sempre, caratterizzate da una velocità, in termini di comunicazione e diffusione, sorprendente.

• • •

Come sara’ la nostra vita nell’anno 2000?

Come sarà la nostra vita nell’anno 2000… ma il 2000 è già passato,  ma che articolo è? Ancora la frottola del millennium bug? Calma, calma, non c’è nessun errore. Vogliamo solo fare un passo indietro per schiarirci le idee.
In  questo BLOG, in buona parte degli articoli, tentiamo di capire l’impatto che le nuove tecnologie e la rete hanno nella nostra società, oggi e  negli anni a venire.
Non siamo ovviamente i primi a fare questo esercizio ” in prospettiva”, molti prima di noi hanno tentato di prevedere le tecnologie del futuro.

• • •

Lonely window: Soli davanti al computer

Prima dell’avvento di internet il rapporto tra uomo e computer era estremamente personale. Accendere il computer significava, spesso, smettere di comunicare, voltare le spalle agli altri. La programmazione, i videogiochi, la videoscrittura erano momenti intimi, di rado condivisi se non a fronte di un risultato finale. Chi, negli anni ottanta, utilizzava frequentemente un computer era, spesso, consapevolmente,  isolato dal resto del mondo.

• • •
1 4 5 6 7 8 13