Lo smartphone e le nostre nuove abitudini sociali

Gli smartphone rappresentano solo la “moda del momento”, uno strumento ludico e di comunicazione, futile appariscente e colorato, oppure sono qualcosa di veramente nuovo? Questi strumenti stanno effettivamente modificando le nostre abitudini sociali, relazionali e percettive?

• • •

Nutella, Ferrari, Brad Pitt e Angelina Jolie

Raggiungere la popolarità in Internet, come nel mondo reale, non è affatto facile.  Non è sufficiente fornire servizi utili, raccontare in modo originale, aggiungere bellissime fotografie, è necessario innanzitutto essere ben evidenti nella rete, esporsi. Come nei “reali” rapporti interpersonali è estremamente difficile per un blogger , un responsabile di un sito o di un portale uscire dalla “ristretta cerchia di conoscenze” che per affetto, cortesia o interessi comuni, ci seguono.

• • •

Groundswell: la “grande onda” dei social network

Parlare oggi di social network senza ripetere qualcosa di già scritto o detto è estremamente difficile, eppure quello che oggi tutti enfatizzano come fenomeno di massa, vera e propria nuova dimensione sociale era considerato fino a pochi anni fa un basso, infimo, surrogato della cultura e della comunicazione umana.

• • •

Il potere delle icone e dei simboli

Alcune volte per raccontare l’innovazione bisogna fare qualche passo indietro, analizzare abitudini consolidate, affermare l’importanza dei nostri istinti, porre la giusta attenzione verso il nostro passato.  Serve quindi una premessa la cui duplice sfortuna è di nascere in un blog, e quindi essere estremamente sintetica, e di avere il sottoscritto come autore.

• • •

Come saranno i computer del futuro.

Durante la progettazione di portali 2.0 mi viene chiesto spesso come saranno i computer del futuro, quasi impossibile rispondere, è altresì possibile evidenziare alcuni elementi innovativi, nuove dinamiche d’uso, nuove tecnologie non ancora completamente diffuse che probabilmente prenderanno piede, in modo da farci un idea relativamente a quanto ci aspetta…

• • •

Dal “post” al “PingBack” comunicare tramite la rete

Nel 1989 ero un programmatore informatico alle prime armi con tanto di contratto a tempo determinato (si si c’erano anche allora!!!), per venire a conoscenza delle ultime novità tecnologiche ero costretto a comperare, in edicola, patinate riviste da nerds di elettronica ed informatica, unica alternativa al passa parola.

• • •

L’autopoiesi del Web

La “nuova rete”, fenomeno che coinvolge miliardi di persone sul pianeta terra, può essere considerata un sistema autopoietico?  Prima di tentare una risposta è necessaria una premessa metodologica.

• • •

Come il Cloud cambierà le nostre vite: la delocalizzazione del nostro patrimonio culturale

Dissento, dissento fortissimamente dissento sia come “informatico esperto” sia come apprendista sociologo. Leggevo qualche giorno fa le seguenti righe “è evidente che dal punto di vista tecnologico non c’è nulla che possa essere realmente definito una novità assoluta” , non è così, è invece evidente, clamorosamente evidente che gli strumenti software ed i devices realizzati nel ventunesimo secolo rappresentano un elemento di forte rottura in termini di innovazione e, conseguentemente, anche di servizi e non ultimo in termini d’uso.

• • •